venerdì 29 gennaio 2010

... non ci volevo credere... e invece....

Nella tristezza che regna sovrana non poteva mancare questa chicca dell'editoria...
Noi amiamo Silvio di Peruzzo editore in tutte le edicole italiane.

Leggete qui

e mi faccio la stessa domanda... ma noi chi?

martedì 26 gennaio 2010

Perchè al mondo non si è mai finito di imparare

www.fleshmap.com (scusate ma il link non funzia oggi)

Se cliccate sulla sezione "listen" vi apparirà un simpatico studio che vi fa vedere con che incidenza le parti del corpo umano sono presenti nelle canzoni, dividendole anche per genere... mi verrebbe da dire geniale ma non son sicura. ;)

venerdì 22 gennaio 2010

Se dovessi spendere dei soldi li spenderei per il sarcasmo!

Proprio così! In un mondo dove chat, sms, mail la fanno da padrone... dove le emoticons identificano i nostri stati d'animo... ARRIVA LUI! IL SIMBOLO DA TASTIERA DEL SARCASMO!
Non ci credete... guardate qui! 1 dollaro e 99 e vi cambia la chat!!!

martedì 19 gennaio 2010

Attimi

"Felicità raggiunta, si cammina
per te sul fil di lama..."


E. Montale

In questi giorni ci sono momenti, attimi, in cui mi sfiora la felicità.
Vedere certe realtà, conoscere certe persone, ricevere la telefonata giusta, mi fanno pensare che forse potrei farcela. Alle volte due punti esclamativi possono davvero cambiare la prospettiva delle cose.

lunedì 18 gennaio 2010

Friday i'm in love... ma anche no.

Con il dovuto ritardo, per non smentirmi, eccomi a testimoniare di un venerdì sera insolito... in tutti i sensi. Come ha detto la Sid "erano diescianni" che non andavo in disco il venerdì sera. Sai com'è son vecchia dentro! ;-)
Così partiamo con la Syl direzione BIG, ad aspettarci la Sid e la Isa, on stage gli Smart Set ecccccezionali come sempre!!! Finito il concerto parte il DJ, che detto fra noi mixava con la mannia, e mi si materializzano sulla pista due esemplari di essere umani di sesso maschile da manuale ai quali darò dei nomi di "fantasia"... Renegade de noialtri e Il mago pancione. Un improbabile cozzaglia cacovisiva di cattivo gusto, alcool, droghe, lacca, e bretelle!
Partiamo da Renegade: camicia bianca slim fit, jeans rigorosamente strappati con due ali giganti stampate nel retrotreno, a sottolineare l'assenza totale di un culo ma sopratutto di un cervello, e il pezzo forte (che mi determina lo style) lo stivale da cowboy con puntale pitonato! PAURA!!! Il mago pancione, ritratto bonario del figlio quarantenne vittima della madre con giacca cammello e bretella in tinta divelta dalla famosa "curva del benessere"... na panza da paura che neanche mio nonno.
Ed eccoci li, ammaliate da cotanta bruttezza, con aria rassegnata a guardare quanto triste può essere la condizione umana. Ovviamente la maggiore occupazione dei nostri beniamini era quella di strusciarsi importunando le malcapitate avventrici... noi comprese! Io sbevacchiavo tranquilla, forte dell'indifferenza che di solito suscito negli uomini, quando Renegade per attirare la mia attenzione come nella migliore delle tradizioni fischia... come se fossi l'ultima vacca da monta della lista. Di li signori miei è stata la fine!!! La Syl lo stava addirittura menando rispolverando antichi amori... Pugno sulla giugulare a calcio a 45° per spezzare il ginocchio! :-)
Si è conclusa così... con una fuga strategica questa insolita serata. Che dire... "te manca soeo che a caenea e dopo te si proprio un cesso" :P

venerdì 8 gennaio 2010

Da un mese a questa parte...

caotico
agg. [pl. m. -ci] di, del caos; confuso, disordinato: un traffico caotico
§ caoticamente avv.


Per l'ennesima volta mi ritrovo a cominciare da capo. Non c'è pericolo di annoiarsi, se non nella misura in cui uno si abitua ad essere sbattuto qua e la dalla vita e questo diventi una consuetudine. Forse sono solo annoiata allora.
Per la prima volta in vita mia sono senza lavoro, senza un'idea su cosa fare, senza energie per trovarla, senza chiarezza... senza...
Preoccupante no?! Si... in realtà si. Questa cosa mi toglie il sonno.
"Tutta colpa della crisi", il prossimo che me lo dice lo uccido.
In un mondo diverso probabilmente sarei felice di questa possibilità e farei i salti di gioia all'idea di diventare una "freelance"! Ah il freelance!!! Eroe dei tempi moderni!!! Perchè c'è la strana idea che freelance sia figo... e invece no... Sei da solo e ti fai un culo tanto per poi non arrivare nemmeno a fine mese. Altro che felice io ho una paura fottuta. Dicembre è volato, mi hanno persino detto "beh dai così ti godi il Natale". Avrei vomitato in faccia al simpaticone. Dicembre è volato e non ho concluso niente, sono allo stesso punto di prima, con le scorte di denaro che vanno restringendosi fino a quando dovrò elemosinare i 10 euri ai miei come quando avevo 15 anni. Che meraviglia!!! Mi do da fare come sempre, anche di più, ma ho come l'impressione che stavolta non basterà.
Confusa è il termine giusto, mai come in questo momento mi sento confusa... e tutto tranne che felice.