sabato 30 ottobre 2010

antidoto

Poi ti succedono le cose, quelle belle, e non sei neanche in grado di godertele. C'è quella nota di fondo, stonata, in loop, insistente, greve. Non ci faresti più caso, per una sorta di assuefazione, come se fosse una malattia cronica. Fai due chiacchiere con un vecchio amico e lui dal niente ti tira fuori la soluzione... Ma è una di quelle soluzioni che è così giusta e semplice che deve essere per forza sbagliata.

veneno
bebo y lo siento dentro de mi

Nessun commento: