mercoledì 16 marzo 2011

macchia



un caffè rovesciato. è iniziata così. non pensavo che un macchia di caffè che si allarga sul tavolo fino ad arrivare veloce al bordo, per poi precipitare, avrebbe raccontato così perfettamente questa storia. nella macchia nera e calda ci vedo riflesse molte più cose di quelle che sembrano. l'errore, la valutazione sbagliata, il caso, un pasticcio, l'irrimediabilità, il non poter tornare indietro, un desiderio mancato. eccomi qua con la mia macchia che tira fuori dai miei occhi che la guardano questa storia; lei... che prima che io urtassi sbadatemente il bicchiere nemmeno c'era.

2 commenti:

mitia ha detto...

oh ti ho beccato :) zatedin

mayamara ha detto...

:D:D:D