mercoledì 26 settembre 2012

il profumo dell'oleandro

Così alla fine sono scesa, ho pensato di far due passi e recuperare una pizza.
Mi son detta che avrei fatto le scale al volo perchè non avevo voglia di incrociare nessuno.
Appena ho aperto le porta di casa ho trovato le scale vuote ma piene di voci...
la famiglia che abita nel mio stesso pianerottolo e la loro tv
la ragazza della porta di fronte che parlava con la sua micia
nonni e nipotino del piano di sotto
...
non son più riuscita a fare le scale di corsa.

Poi fuori luccicava tutto della pioggia di prima
le impronte dei passi sui sassi spostati
nell'aria fresca del primo autunno il profumo dell'oleandro

1 commento:

fatacarabina ha detto...

Ciao bella donna(tre parole) :)